Ortisei

Val Badia, speleologi sorpresi da neve

Un team internazionale di otto speleologi (5 italiani, 2 sauditi e un australiano) è partito mercoledì 24 ottobre per esplorare alcune grotte nella zona di Fanes in Val Badia. Il campo base con 6 tende era stato installato a ca. 2.900 metri di quota tra la cima Conturines e la cima Lavarella. A causa delle forti nevicate registrate durante la giornata di sabato i malcapitati hanno lanciato una richiesta di aiuto intorno alle ore 12:00 di sabato. La squadra Cnsas del Soccorso Alpino di San Vigilio di Marebbe, viste le condizioni climatiche proibitive (forte vento in quota e marcato pericolo valanga), non ha ritenuto inizialmente opportuno inviare i propri uomini sul luogo. Solo alle ore 4:00 di domenica notte si è potuto procedere. Una volta raggiunto il campo base i soccorritori hanno fornito agli speleologi attrezzatura e ciaspole idonee ad affrontare la discesa. Le operazioni di soccorso si sono concluse quest'oggi alle ore 11:00 con il rientro di tutti i membri del team fortunatamente illesi.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie